Thriller

Ombre sulla neve di Marco Travaglini, Anno 2018

Mag 07, 2018 C.A. Brera
Trama 80
Suspense 85
Scrittura 90
85
Il nostro voto 85

“FIUMI DI PORPORA” IN VAL BADIA

Un pittoresco paesino del Sud Tirolo, candidato a ospitare la Coppa del Mondo di sci, viene sconvolto dall‘assassinio del proprio sindaco, uomo integerrimo e stimatissimo. Si sospetta una vendetta legata a tangenti e ricatti, ma la situazione prende ben presto tutt’altra piega. Scopriamo così che nemmeno l’innevata e romantica Val Badia rimane incontaminata dalla brutalità di un pericoloso serial killer.

In fondo “tutto il mondo é paese”. La placida comunità montana -dove in teoria gli abitanti si conoscono da sempre- nasconde l‘orrore della solitudine e della follia omicidia, non meno delle caotiche metropoli. Proprio da una di queste arriverà un poliziotto che dovrà fare i conti con i fantasmi del passato, tanto quanto l’assassino. Perché un uomo è quello che ha vissuto. Passato e presente sono un unico segmento sulla linea del tempo e il futuro, forse, per certe persone non esiste affatto.

Un’ambientazione idilliaca solo in apparenza, dove i magnifici tramonti rosa delle Dolomiti si trasformano in un sinistro paesaggio; un macabro teatro naturale in cui si cela il baratro esistenziale di un pazzo. L’immagine ci riporta agli inquietanti Pirenei del bestseller “I fiumi di porpora”, ma in chiave nostrana.

Da un parte il calore delle famiglie intente a festeggiare il Natale e il turbinio dei preparativi per le gare di sci, dall’altra lo squallore della soĺitudine e della follia. Il ritmo piuttosto serrato, i flashback e le memorie introspettive dei protagonisti ci intrigano. Non mancano persino le filastrocche infantili che, partendo da Agatha Christie e arrivando fino a Dario Argento, hanno sempre accompagnato un buon giallo. Da leggere fuori stagione!

Editore: Harper Collins Italia
Anno: 2018