Gialli Contemporanei

L’intruso di Tana French, Anno 2018

Mar 22, 2019 Cristina Panepinto
Trama 90
Suspense 90
Scrittura 90
90
Il nostro voto 90

CONWAY, TRA REALTA’ E PARANOIA

L’ultimo libro di Tana French è ambientato in un’umida e umorale Dublino, città d’adozione della scrittrice americana. Un giallo denso e coinvolgente che, nonostante la lunghezza, si legge tutto d’un fiato per diversi motivi.

Il primo è che la French scrive benissimo. La prosa è scorrevole, adeguata ai personaggi e serrata nel ritmo. Non c’è un attimo di cedimento, nessun indulgere sul superfluo. Ogni parola sta lì dove deve stare e questo è ammirabile in un tomo di oltre 600 pagine. In particolare sono da apprezzare i dialoghi, soprattutto negli interrogatori. Appassionanti, incalzanti, tessuti con parole e immagini vibranti.

Il secondo motivo è la trama. Ben architettata, piana, comprensibile. L’autrice ti porta da un punto a un altro senza sbavature, in modo consequenziale, accendendo l’attesa. Tutto parte con un delitto piuttosto banale, tanto da essere affidato a due investigatori ancora alle prese con la gavetta nella squadra omicidi. Ma la realtà è ben diversa. Con il procedere dell’indagine, quello che appariva come un litigio tra innamorati finito male, si rivela essere invece una vera bomba pronta a esplodere nelle mani dei due detective che, messi alla prova, riusciranno a destreggiarsi con molta più abilità di quanto i colleghi avessero supposto.

Il terzo punto forte del libro è il personaggio principale, voce narrante della vicenda. Antoinette Conway è in apparenza una delle investigatrici dalla luna storta che sono diventate un po’ di moda. È una donna ostile, sgarbata, tanto rapida a sparare giudizi e pronta a infilare i guantoni, da non accorgersi nemmeno della sincera amicizia dell’unico che l’accetta per quello che è, ovvero il mite ed accomodante Stephen Moran che lavora al suo fianco.

In realtà Antoinette è una giovane poliziotta desiderosa di fare bene il proprio lavoro, che ha deciso di trincerarsi dietro un’impenetrabile corazza per difendersi dalle discriminazioni sessiste della sua squadra, fatta di maschi per lo più  grezzi e presuntuosi. Sarà però proprio grazie a questa indagine, che la scontrosa detective Conway riuscirà a definire il giusto confine tra realtà e paranoia, portando a casa il giusto risultato e dimostrando di aver imparato la propria lezione.

Editore: Einaudi
Anno: 2018