Nasce nel 1941 a Torino, dove è ambientato il suo ultimo libro: LA SARTA (ed. FRATELLI FRILLI). Poliedrico artista da architetto a pittore, da autore televisivo a sceneggiatore cinematografico. Edito dai Fratelli Frilli con L’ULTIMA ESECUZIONE. Incontriamo per voi: ROBERTO GANDUS.

maxresdefaultL’autore che vorrebbe o avrebbe voluto conoscere?

George Simenon.

Il primo libro giallo/noir che ha letto?

“Il grande morso” di Charles Williams ma francamente se sia stato il primo non lo ricordo. Inoltre leggo poco il giallo in quanto tale.

Il libro giallo/noir che avrebbe voluto scrivere?

“Ore 10 calma piatta” di Charles Williams.

Nei romanzi meglio un detective donna o uomo?

Dipende dal tipo di racconto.

Da dove trae ispirazione per i suoi libri?

Dai fatti di cronaca e dalla storia.

Macchina per scrivere o computer?

Computer.

Dalla torre butterebbe Miss Marple o Sherlock Holmes?

In quanto presunto giallista non uccido nessuno.

Ebook o cartaceo?

Cartaceo.

Tre libri che ritiene fondamentali per lei?
La nausea – Jean Paul Sartre.
Robinson Crusoe – Daniel Defoe.

Il processo – Franz Kafka.

Se il suo ultimo libro fosse un piatto quale sarebbe?

La bagna cauda.

In attesa di leggere il suo libro, ringraziamo per il tempo concessoci: ROBERTO GANDUS.