Gialli Contemporanei

Palm desert di Don Winslow, Anno 2018

Ago 29, 2019 Cristina Panepinto
Trama 90
Suspense 90
Scrittura 90
90
Il nostro voto 90

RITMO, HUMOR E SPUNTI DI RIFLESSIONE

Non è mia abitudine leggere le recensioni altrui prima di aver steso la mia, ma non conoscendo le precedenti avventure di Neal Carey, protagonista di questo romanzo di Don Winslow, ho fatto un’eccezione. Il risultato? Palm Desert ed. Einaudi ha lasciato a bocca asciutta la maggior parte dei lettori, che lo hanno trovato al di sotto delle altre indagini del maldestro investigatore privato. Questa scoperta da una parte mi ha lasciata spiazzata, perché personalmente ho trovato il racconto delizioso. Dall’altra invece mi ha fatto piacere, perchè il mio prossimo passo sarà andarmi a leggere tutto quello che mi sono persa, sicura di poter alzare un’asticella già di molto elevata.

È vero, la trama poliziesca è piuttosto semplice e per questo non vi dirò una sola parola a riguardo, ma mai un intreccio tanto prevedibile mi ha provocato un così alto piacere nella lettura. Il romanzo è pieno di ritmo, humor e spunti di riflessione. In particolare sui rapporti pare-figlio, sul desiderio di genitorialità e sulla capacità di invecchiare regalando il meglio di sé stessi. Un libro molto americano, che ti trascina sulle montagne russe, facendoti ridere, commuovere e soprattutto innamorare dei suoi personaggi in tutte le loro sbavature e debolezze.

La maggiore forza del racconto rimane comunque l’ammirabile tecnica di scrittura. Diversi registri, dallo scambio epistolare al diario, con un lessico scoppiettante e con continui cambi del punto di vista, che fanno passare con curiosità da un capitolo all’altro per vedere cosa si sarà mai inventato l’autore e a chi toccherà raccontare la propria versione della vicenda.

Un libro molto divertente, con cui passare un paio di ore in viaggio da Las Vegas a Palm Desert assieme a Carey e i suoi incredibili compagni d’avventura.

Traduzione: Alfredo Colitto

Editore: Einaudi
Anno: 2018