Gialli Contemporanei

Liberate Lina Pellica di Linda Nocera, anno 2020

Nov 26, 2020 Barbara Galimberti
Trama 70
Suspense 70
Scrittura 70
70
Il nostro voto 70

UNA STORIA INTENSAMENTE REALISTICA

Negli ultimi anni Bookabook ci ha permesso di conoscere nuovi autori attraverso l’occhio attento di altri lettori. E anche questa volta il loro prezioso aiuto è stato indispensabile per poter scovare una nuova autrice tra tante firme letterarie.

Linda Nocera si è rivelata una scrittrice interessante. Con questo suo primo romanzo si è presentata al pubblico letterario con eleganza e ironia.

“La Pellica mi aveva spiegato […] che qui fare la prostituta è un lavoro come un altro. Tu sei impiegato in banca? […]. Alla fine, avranno pur diritto a una pensione.”

“Liberate Lina Pellica” è un romanzo garbato ricco di tratti ironici che lo rendono piacevole nella lettura. È un libro che racconta una storia apparentemente semplice. Porta il lettore a viaggiare alla ricerca di una risposta, di un perché, inoltrandosi in una avventura a fianco di “un’inviata speciale in veste di investigatrice”. Pertanto risulta un romanzo dinamico, dove si viaggia con le parole dell’autrice.

Dopo poche pagine il romanzo si apre e mostra una trama corposa, vivace, che racconta una storia con intenso realismo.

È un libro dove si vivono con forza i caratteri delle protagoniste e il senso di amicizia che le lega. Ogni personaggio si esprime attraverso un suo personale linguaggio che lo caratterizza e lo rende vivibile.

L’autrice propone una serie di situazioni narrative che non mancano di divertire e incuriosire il lettore. Una scrittura a tratti acerba, ma emerge subito una buona struttura narrativa ed è apprezzabile lo stile scelto dall’autrice, molto interessante per le scelte formali e lessicali. Linda Nocera è una scrittrice ancora di scoprire. In questo suo libro si è espressa in modo originale ed è riuscita sicuramente a scrivere un romanzo coinvolgente e brillante.

Editore: Bookabook
Anno: 2020

Barbara Galimberti

About The Author

Da ragazzina ho incontrato per la prima volta un libro, grazie alla maestria di Agatha Christie e i suoi “10 piccoli indiani”, ho iniziato a immergermi nella lettura e il libro piano piano è diventato un grande amico. Prediligo i gialli, i thriller ma leggo libri di qualsiasi genere letterario. Ho amato “La trilogia di K” di A. Kristof, “In un milione di piccoli pezzi” di J. Frey, “Lessico familiare” di N. Ginzburg e molti altri. Nella mia libreria vi sono chiaramente i libri di Agatha Christie ma anche quelli di Kathy Reichs, John Grisham, James Patterson, Franco Forte, Giorgio Scerbanenco, Fulvio Capezzuoli… Sono sempre alla ricerca di nuove letture, nuovi autori e nuove passioni. Leggo ovunque e in qualsiasi momento. “Se mi state cercando mi troverete tra gli scaffali di una biblioteca con in mano un libro.”