stefania durbano
Noir

L’altro convento di Stefania Durbano, Anno 2019

Mag 20, 2019 Barbara Galimberti
Trama 95
Suspense 90
Scrittura 91
92
Il nostro voto 92

UN NOIR PSICOLOGICO CHE TOGLIE IL FIATO

Bookabook, la piattaforma di crowdfunding per l’editoria, ha sostenuto il romanzo scritto da Stefania Durbano. Questo legame ha permesso la pubblicazione di un eccezionale libro.

È un noir forte e crudo, che ci mostra un crimine dal punto di vista dell’animo umano, dove il criminale sfrutta la debolezza della vittima portandola alla distruzione psico-fisica. Un convento viene sempre vissuto come un luogo di pace e di rinascita, ma la malvagità e la cattiveria possono perfettamente nascondersi proprio in uno dei luoghi più sicuri, nei quali ci sentiamo protetti.

È una storia diversa dove l’animo umano con le sue sfaccettature diventa il protagonista ed è inserito in un gioco di specchi. Ma quale specchio mostra la verità?

Non esiste donna che non sia in grado di sopravvivere al dolore. Non esiste donna che non sia in grado di far propria una situazione sfavorevole e cambiarle l’aspetto.

Una trama perfetta, che trasmette tensione e angoscia, una giusta suspense, che coinvolge emotivamente il lettore e infine una scrittura attenta, pulita e ritmata, arricchiscono questo libro, che si rivela sin da subito un romanzo suggestivo, appassionante e sconvolgente.

Una storia che colpisce e che fa riflettere perché la verità non è mai banale, anzi è ricca di quei lati oscuri che ci portano a non voler affrontare quella stessa verità. Dalle prime pagine la lettura diventa serrata, incalzante e fa crescere l’attenzione. Sono 250 pagine che si leggono tutte d’un fiato e che ci lasciano inermi davanti a quella malvagità che si fa fatica ad accettare.

Editore: Bookabook
Anno: 2019

Barbara Galimberti

About The Author

Da ragazzina ho incontrato per la prima volta un libro, grazie alla maestria di Agatha Christie e i suoi “10 piccoli indiani”, ho iniziato a immergermi nella lettura e il libro piano piano è diventato un grande amico. Prediligo i gialli, i thriller ma leggo libri di qualsiasi genere letterario. Ho amato “La trilogia di K” di A. Kristof, “In un milione di piccoli pezzi” di J. Frey, “Lessico familiare” di N. Ginzburg e molti altri. Nella mia libreria vi sono chiaramente i libri di Agatha Christie ma anche quelli di Kathy Reichs, John Grisham, James Patterson, Franco Forte, Giorgio Scerbanenco, Fulvio Capezzuoli… Sono sempre alla ricerca di nuove letture, nuovi autori e nuove passioni. Leggo ovunque e in qualsiasi momento. “Se mi state cercando mi troverete tra gli scaffali di una biblioteca con in mano un libro.”