leonardo gori
Gialli Contemporanei

La nave dei vinti di Leonardo Gori, Anno 2019

Giu 14, 2019 Antonia Del Sambro
Trama 99
Suspense 99
Scrittura 99
99
Il nostro voto 99

UN LEONARDO GORI SUPERBO NEL SUO GIALLO PIU’ BELLO

Un uomo anziano, ex capitano dei Carabinieri ed ex spia, ricorda e narra. Narra per la precisione di un periodo storico importante e angosciante, un periodo che ha stravolto le sorti dell’Europa e ne ha mutato per sempre la fisionomia, lasciandosi dietro una scia di morti che dalle loro lapidi bianche continuano ad avere gli occhi sbarrati di terrore.

Lui, Bruno Arcieri che ha avuto più vite e ha vissuto più identità dopo averne visto di ogni si sofferma a raccontare di un piroscafo in avaria che attracca al porto di Genova con un carico umano di profughi della guerra civile spagnola e un altrettanto carico di segreti, misteri, spie e documenti che in grado di spostare da una parte o dall’altra le imminenti vicende.

È il 1939, l’anno dopo il quale nulla sarà più come prima. E Bruno Arcieri da poco agente del SIM viene inviato a indagare sul piroscafo arrivato a Genova. Quello che trova è una umanità alla deriva, vinta da una guerra fratricida e terrorizzata che qualcuno possa riportarla indietro allo stesso orrore da cui è fuggita. Ma le cose sono molto più complicate di così. In quella nave non ci sono solo profughi ma uomini pericolosi in possesso di segreti ancora più letali.

Ed è qui che la narrazione di Gori diventa altro. Diventa storia contemporanea raccontata da chi quel clima di incertezza, timore, angoscia e pericolo si è trovato a respirarlo intensamente e suo malgrado.

Lo spartiacque del 1939 è stato per tutta Europa un momento di pausa sul tasto dell’umanità e della storia e quando qualcuno ha ripremuto play era troppo tardi per tornare indietro. Tutto era cambiato, tutto era incredibilmente atroce. Bruno Arcieri parte dalla sua indagine per raccontare, in realtà, tutto questo. Il tempo e gli anni che hanno sconvolto la sua vita e quelli di altrettante persone.

La nave dei vinti è probabilmente il miglior libro di Leonardo Gori. Un giallo compiuto dove dramma, azione e psicologia si fondono alla perfezione e dove la sua scrittura è davvero sublime. Un romanzo diverso da tutti gli altri che pur riportando al lettore le gesta del suo personaggio seriale si arricchisce di sfumature nuove e complete. Un libro davvero perfetto.

Edizioni: TEA
Anno: 2019