Thriller

Il buio dentro di Antonio Lanzetta, Anno 2016

Nov 27, 2019 Barbara Galimberti
Trama 90
Suspense 90
Scrittura 90
90
Il nostro voto 90

IL PRIMO CAPITOLO DI UN SUCCESSO

In ogni romanzo più anime si incontrano e si confrontano. Spesso è proprio quella dello scrittore, che si identifica o si contrappone a quella del protagonista. In questo libro si vive perfettamente l’anima di Antonio Lanzetta e quella di Damiano, uno dei suoi personaggi più forti e meglio delineati nell’aspetto psicologico e comportamentale del romanzo.

È proprio l’indagine di uno scrittore, raccontata “DALLO SCRITTORE”, che fa emergere il loro legame così forte e indissolubile. Un gioco letterario decisamente interessante, che porta sin da subito a una lettura frenetica, quasi esasperante di questo libro.  Ma è proprio il passato del protagonista, che ha portato l’autore a raccontare il presente. Antonio Lanzetta ci accompagna in un racconto di oggi e di ieri, perché il male si insinua, trova il modo di nascondersi e di tornare a trovarci con irruenza e con forza.

Comprendere il significato di quel fregio sul corpo della ragazza era la strada più rapida per capire il rituale che legava il killer alla montagna, all’albero e alle vittime. Un legame che doveva essere spezzato.

L’inquietudine e l’oscurità che gravano nelle parole dell’autore, seguono tutto il libro, fino all’ultima pagina, regalando al lettore un thriller di alta tensione e ricco di dettagli e immagini, che rendono questo romanzo indimenticabile.

La sofferenza è il vuoto, e il vuoto è potere.

Una scrittura veloce, ma attenta e calibrata, che dona sicuramente a questo libro un valore aggiunto. I personaggi e l’ambientazione sono perfetti e creano interessanti atmosfere noir, segnate da pennellate horror, che mantengono alta la tensione della lettura.

Da qualche anno, lo stile della scrittura di Antonio Lanzetta, è diventato perfettamente riconoscibile, portando l’autore a essere legato al mondo dei lettori del genere thriller, noir e in qualche modo anche horror, proprio grazie a quelle figure e simboli, che le parole dell’autore fanno affiorare, rendendo identificabili i suoi libri.

Se volete leggere le recensioni degli altri romanzi di Antonio Lanzetta editi da La Corte Editore, sul nostro sito potete trovare: I figli del male e Le colpe della notte.

Editore: La Corte
Anno: 2016

Barbara Galimberti

About The Author

Da ragazzina ho incontrato per la prima volta un libro, grazie alla maestria di Agatha Christie e i suoi “10 piccoli indiani”, ho iniziato a immergermi nella lettura e il libro piano piano è diventato un grande amico. Prediligo i gialli, i thriller ma leggo libri di qualsiasi genere letterario. Ho amato “La trilogia di K” di A. Kristof, “In un milione di piccoli pezzi” di J. Frey, “Lessico familiare” di N. Ginzburg e molti altri. Nella mia libreria vi sono chiaramente i libri di Agatha Christie ma anche quelli di Kathy Reichs, John Grisham, James Patterson, Franco Forte, Giorgio Scerbanenco, Fulvio Capezzuoli… Sono sempre alla ricerca di nuove letture, nuovi autori e nuove passioni. Leggo ovunque e in qualsiasi momento. “Se mi state cercando mi troverete tra gli scaffali di una biblioteca con in mano un libro.”