Ha preso il via giovedì 20 ottobre la prima edizione di Mesthriller, il festival letterario che fino al 1 dicembre porterà a Mestre i più amati scrittori italiani dei generi giallo, noir e thriller.

Nato da un’idea del blog Piegodilibri.it e organizzato con il Centro Culturale Candiani, la libreria Ubik di Mestre e la Biblioteca Civica VEZ, e inserito tra le iniziative de Le città in festa del Comune di Venezia, il festival letterario metterà al centro i libri, fonte irrinunciabile di ispirazione, informazione e intrattenimento. Quindi incontri con gli autori, ma anche lezioni, spettacoli teatrali e reading nel centro storico della città.

Saranno ospiti di Mesthriller scrittori conosciuti in Italia e spesso tradotti all’estero. Tra questi ci saranno Fulvio Ervas, Andrea Molesini, Roberto Costantini, Paolo Roversi, Alessia Gazzola, Andrea Vitali, Massimo Carlotto, Fabrizio Roncone, Roberto Tiraboschi, Margherita Oggero e tanti altri. Una carrellata di autori che, con le letture di Voci di Carta, accompagneranno i lettori in un viaggio nel cuore di un genere sempre più amato, capace di divertire, affascinare e appassionare adulti e ragazzi.

I temi più discussi, dall’attualità alla storia e la finanza, verranno raccontati attraverso la lente del giallo e del noir, coinvolgendo il pubblico nelle trame più taciute dell’Italia di oggi, in oscuri enigmi e misteri insoluti che, a volte, non vogliono essere risolti, ma aspettano solo di essere ascoltati.

Da ottobre a dicembre, il centro di Mestre si tingerà quindi di giallo, ospitando un festival letterario che ha tutte le caratteristiche per diventare un appuntamento fisso dedicato ai lettori, dove i centri nevralgici della cultura mestrina trasformeranno per più di un mese la città nella “capitale italiana del giallo, del noir e del thriller”.

“Sono molto soddisfatta di quanto tutti i soggetti che fanno cultura a Mestre abbiano accolto l’idea alla base di Mesthriller. Un festival letterario dedicato a un genere in continua crescita che vuole essere un regalo ai mestrini, che vuole tingere il centro storico di Mestre di nuovi colori con un appuntamento culturale fortemente identificato con la città. Questa prima edizione di Mesthriller – afferma Cristina Cama, direttrice di Piegodilibri.it, tra gli ideatori del festival – è una scommessa di cui ancora non conosciamo l’esito in termini di pubblico, ma che è già stata vinta per aver messo insieme gli attori più importanti del sistema culturale mestrino. Dall’Assessore Paola Mar e la Consigliera Comunale Deborah Onisto, che si sono subito attivate per conferire al festival il patrocinio del Comune di Venezia, alla libreria Ubik di Piazza Ferretto, il Centro Culturale Candiani e la Biblioteca Civica VEZ che senza esitazioni hanno partecipato attivamente all’organizzazione per la buona riuscita di Mesthriller. E ancora le Associazioni – Voci di Carta, Attori per Caso, Fuori Quota – che hanno raccolto con entusiasmo l’invito a partecipare, gli sponsor e i media partner che hanno creduto in questo progetto. L’auspicio è che la proposta di Mesthriller piaccia soprattutto alla gente, che colga in questo festival letterario un’importante occasione di incontro e di scambio, e che possa diventare un appuntamento fisso per la città”.

Tutti gli incontri sono gratuiti.

Info: Sito Mesthriller dove potrete trovare tutti gli appuntamenti.