Proiezioni imperdibili per gli amanti del genere noir organizzati dal nuovo cinema Parenti, quelli del teatro Franco Parenti per intenderci. I noir sono i protagonisti del mese di novembre, film in lingua originale sottotitolati che hanno fatto la storia del cinema e del genere … ecco qui il programma:

Domenica 6 novembre ore 11.30

laura2Vertigine di Otto Preminger
Un ispettore di polizia deve investigare sull’omicidio di Laura Hunt, bellissima direttrice pubblicitaria trovata nel proprio appartamento con il volto sfigurato. Attraverso la testimonianza dei suoi amici e leggendo le sue lettere, l’ispettore inizia a conoscere Laura e finisce per innamorarsi della donna morta… Forse il film più morboso e onirico di Otto Preminger. Oscar per la migliore fotografia. Film di culto del cinema noir. Il motivo Laura di Raksin è suonato ancora oggi.

Lunedi 7 novembre ore 21.00

i-confessIo confesso di Alfred Hitchcock
Tratto da un dramma teatrale di Paul Anthelme. Montgomery Clift e Anne Baxter in uno dei classici di Alfred Hitchcock, che in questa sceneggiatura (con dialoghi di George Tabori) ritrova un tema a lui caro: il protagonista accusato ingiustamente di omicidio. In questo caso si tratta di un prete che conosce il colpevole ma non può rivelarne il nome senza infrangere il vincolo sacro della confessione.
Presentato in concorso al 6° festival di Cannes.

Domenica 13 novembre ore 11.30

niagaraNiagara di Henry Hathaway
Un’indimenticabile Marilyn Monroe per la prima volta “cattiva” e in technicolor, nei panni di una spregiudicata “femme fatale”. Definito “melodramma criminale”, una storia d’amor fou a cavallo tra il noir e il melò, impetuosa come le spettacolari cascate del Niagara (che non fanno solo da sfondo). Al fianco di Marilyn il grande Joseph Cotten, per la regia di Henry Hathaway. Rimangono nella memoria la camminata di Marilyn con l’abito rosso, il sorriso verso la cinepresa e la canzone Kiss.

Domenica 27 novembre ore 19.00 (proiezione + aperitivo)

sunset_boulevard_2Viale del tramonto di Billy Wilder
Uno dei più grandi film della storia del cinema è al tempo stesso uno dei film più crudeli sul mondo del cinema come spietata fabbrica di illusioni.
Un’immensa Gloria Swanson interpreta una diva del cinema muto che non sa rassegnarsi all’oblio. Quando uno sceneggiatore compare per sbaglio nella sua villa, le speranze dell’attrice si riaccendono con tragiche conseguenze. Billy Wilder firma il suo capolavoro, nominato a 11 premi Oscar e vincitore di 3 statuette. Con un prezioso cameo di Buster Keaton.

Ecco il link per acquistare i biglietti: Teatro Franco Parenti

#stayyellow