Altre forme di giallo

Le perfezioni provvisorie di Gianrico Carofiglio, Audiolibro

Mag 24, 2018 Roberta Ghirardi
Trama 100
Suspense 100
Interpretazione 100
100
Il nostro voto 100

Letto da: Gianrico Carofiglio

Dopo un fine settimana con gli amici una ragazza, studentessa universitaria della Bari bene,  scompare misteriosamente in una stazione ferroviaria.

Guerrieri, avvocato penalista molto noto a Bari, viene coinvolto da un collega che per conto dei genitori gli chiede di  ritrovare Manuela che dopo un fine settimana trascorso con degli amici scompare e viene inghiottita nel  nulla. Un caso più adatto ad un detective che ad un avvocato, Guerrieri esita non poco ad accettare l’incarico.

Vinto dalla curiosità inizia indefesso a studiare le carte che il collega gli ha fornito ed inizia pian piano a conoscere i personaggi coinvolti nella storia della sparizione di Manuela. Su tutti spicca Caterina, la migliore amica di Manuela, sua coetanea, bella, sfrontata e senza apparenti limiti.

Guerrieri in un turbine di emozioni contrastanti tra l’attrazione e la deontologia professionale,  si lascia coinvolgere e prendere per mano da Caterina per entrare nel mondo segreto di Manuela e nelle ragioni della sua scomparsa. Su un altro piano Guerrieri ci conduce nel rapporto instaurato con Nadia, sua ex cliente dal passato burrascoso, e ora sua confidente e compagna di lunghe chiacchierate notturne.

Due donne due universi opposti. Nadia, ex prostituta,  gestisce un locale gay notturno è la prova vivente che il destino si può cambiare e Caterina ragazza normale anche se indecifrabile e per alcuni aspetti inquietante ma dalla quale si sente profondamente attratto.

Non c’è problema? Ma come parli, Guerrieri? Sei impazzito? Dopo non c’è problema ti rimangono tre passaggi: un attimino, quant’altro e piuttosto che nell’immonda accezione disgiuntiva. A quel punto sei maturo per andare all’inferno, nel girone degli assassini della lingua italiana.

Un terzo personaggio che entra nelle indagini di Guerrieri è l’ex fidanzato di Manuela, personaggio violento e coinvolto in storie di droga (sembrerebbe il perfetto colpevole), ma con un alibi perfetto: al momento della sparizione si trovava all’estero. Dalle indagini svolte dall’avvocato Guerrieri emergerà una realtà torbida, di sabbie mobili che fanno sprofondare senza possibilità di risalita. L’unica certezza sono solo alcuni rari momenti di felicità che rappresentano appunto le perfezioni provvisorie.

Storia travolgente, appassionante ed intrigante fino alla fine, la ritengo una delle migliori avventure dell’ironico avvocato Guerrieri.

Come sa giocare Carofiglio con le parole, le inflessioni del suo marcato accento barese, le pause e l’inflessione forte su alcune frasi  rendono l’ascolto di questo audiolibro, come peraltro di tutti gli  altri audiolibri letti da Carofiglio,  un piacere per la mente da cui difficilmente riesci a staccarti!

Molto consigliato.

Editore: Emons edizioni
Anno: 2010

Roberta Ghirardi

About The Author

Da sempre amante dei libri e lettrice onnivora, assidua frequentatrice di biblioteca, da quattro anni ho orientato il gusto e le letture principalmente sul genere giallo essendo parte della Giuria di Festival Giallo Garda. Non disdegno comunque romanzi e saggistica. Essendo una pendolare, da un paio di anni accompagno i miei trasferimenti con l'ascolto di audiolibri, risorsa culturale che mi ha letteralmente rapita e che mi auguro venga diffusa il più possibile. Da questa mia nuova passione dallo scorso anno, durante la cerimonia di premiazione del Giallo Garda, è nata la collaborazione con la Bottega del Giallo, dove l'anima del blog Manuel Figliolini ha istituito una sezione per la recensione di audiolibri, alla quale contribuisco.