Thriller

La moglie tra di noi di Sarah Pekkanen e Greer Hendricks, Anno 2018

Gen 19, 2019 Barbara Galimberti
Trama 80
Suspense 84
Scrittura 85
83
Il nostro voto 83

NESSUNA RELAZIONE E’ SENZA OMBRA. NESSUN AMORE E’ SENZA SEGRETI

Dalle prime pagine di questo romanzo scritto a quattro mani da Greer Hendricks e Sarah Pekkanen si potrebbe pensare che il fulcro del romanzo sia il tipico rapporto tra lei, lui e l’altra. In realtà il filo conduttore di questo libro è la contrapposizione tra realtà e apparenza, proprio perché ciò che appare non sempre è reale e ciò che è reale non sempre appare.

Come nelle tipiche maschere pirandelliane anche qui i personaggi e il loro legami sono perfettamente reali, ma è solo ciò che le autrici voglio mostrare.

Troverà un modo per ruotare il caleidoscopio e spazzar via la realtà attuale, formando una nuova immagine fuorviante, dai colori vivaci.

I personaggi sono consapevoli di loro stessi, ma allo stesso tempo sono complementari. La bellezza di questo libro è l’ambiguità dei ruoli, dove i confini tra ombre e luci non sono realmente delineati. “La moglie tra di noi” è un thriller psicologico che si legge facilmente grazie a un linguaggio chiaro e scorrevole ed è capace di coinvolgere qualsiasi lettore, anche quello non amante del genere psico-thriller.

È un romanzo che ha un inizio lento, quasi noioso, ma che ben presto cambia direzione, prendendo un ritmo incalzante. Le pagine scorrono veloci grazie a alla musicalità delle parole utilizzate dalle autrici.

È un thriller che non annoia, in alcune parti può sembrare scontato, eppure il colpo di scena disturba il lettore quasi assopito. È una lettura che ci fa entrare in una scatola di bugie dove è necessario giocare con le maschere per comprendere la verità. Verità reale o apparente?

Traduzione: Anna Martini

Editore: Piemme
Anno: 2018

Barbara Galimberti

About The Author

Da ragazzina ho incontrato per la prima volta un libro, grazie alla maestria di Agatha Christie e i suoi “10 piccoli indiani”, ho iniziato a immergermi nella lettura e il libro piano piano è diventato un grande amico. Prediligo i gialli, i thriller ma leggo libri di qualsiasi genere letterario. Ho amato “La trilogia di K” di A. Kristof, “In un milione di piccoli pezzi” di J. Frey, “Lessico familiare” di N. Ginzburg e molti altri. Nella mia libreria vi sono chiaramente i libri di Agatha Christie ma anche quelli di Kathy Reichs, John Grisham, James Patterson, Franco Forte, Giorgio Scerbanenco, Fulvio Capezzuoli… Sono sempre alla ricerca di nuove letture, nuovi autori e nuove passioni. Leggo ovunque e in qualsiasi momento. “Se mi state cercando mi troverete tra gli scaffali di una biblioteca con in mano un libro.”