Thriller

La madre di Giovanni Staibano, Anno 2018

Dic 20, 2018 Barbara Galimberti
Trama 90
Suspense 96
Scrittura 90
92
Il nostro voto 92

DENTRO LE VITE DI ALTRE DONNE

Tutti sanno che un libro non dovrebbe essere giudicato dalla copertina, ma spesso si sentiamo attratti da un romanzo, pur non conoscendone l’autore, solo perché la copertina in qualche modo ci ha attirati e ha creato in noi la curiosità di conoscere quella storia e non un’altra. Mi è stato chiesto di spiegare quale emozione e sensazione io avessi provato guardando quella del libro “La madre” di Giovanni Staibano. La mia risposta è stata immediata. Osservandola ho solo pensato al BUIO.

…il cielo la terra l’aria sembravano non esserci più, tutto era vuoto…

“La madre” è un viaggio nel buio. Il buio della paura, della vendetta ma anche dell’amore. Un amore così profondo e intenso che può portare alla distruzione di sé stessi.

È un romanzo che mi ha tenuta in uno stato di costante tensione. Io, donna, sono entrata nelle vite di altre donne magistralmente descritte da un uomo.

È facile descrivere mondi che ci appartengono, la bravura di Giovanni Staibano è quella di entrare nella realtà femminile e farla diventare sua.

La storia ruota attorno al desiderio delle protagoniste di trovare una luce nelle loro vite a volte ombrose e cupe. Vogliono con tutte le loro forze sapere la verità, anche se inconsapevolmente per trovarla corrono verso il buio distruggendo pezzo dopo pezzo le loro certezze.

Il punto di forza di questo romanzo sono, appunto, le protagoniste, lontane l’una dall’altra e che vivono in realtà completamente diverse eppure le vite di queste donne si intrecciando portando noi lettori a una sfida continua, perché anche noi vogliamo sapere ciò che loro cercano arrivando al limite del buio.

Il senso di vuoto che le pervase bloccò l’impatto con quella orribile verità

Chi è stato? Perché?

Dalla prima all’ultima pagina queste domande mi hanno seguita in una lettura sempre più intensa di questo coinvolgente thriller psicologico. Sono sprofondata nelle pagine, ho trattenuto il respiro restando quasi in apnea fino alla fine del romanzo.  L’autore non si è soffermato sulla soluzione di un mistero, ma è riuscito a portare la mia attenzione sul perché di tanto dolore. Mi sono sentita trasportata verso il buio delle protagoniste e con loro ho cercato una luce per uscire da questa oscurità.

La storia scorre senza intoppi, vi sono accelerazioni, ma anche rallentamenti improvvisi, ricca di elementi e mai scontata, grazie alle abilità narrative di Giovanni Staibano.

Editore: LFA Publisher
Anno: 2018

Barbara Galimberti

About The Author

Da ragazzina ho incontrato per la prima volta un libro, grazie alla maestria di Agatha Christie e i suoi “10 piccoli indiani”, ho iniziato a immergermi nella lettura e il libro piano piano è diventato un grande amico. Prediligo i gialli, i thriller ma leggo libri di qualsiasi genere letterario. Ho amato “La trilogia di K” di A. Kristof, “In un milione di piccoli pezzi” di J. Frey, “Lessico familiare” di N. Ginzburg e molti altri. Nella mia libreria vi sono chiaramente i libri di Agatha Christie ma anche quelli di Kathy Reichs, John Grisham, James Patterson, Franco Forte, Giorgio Scerbanenco, Fulvio Capezzuoli… Sono sempre alla ricerca di nuove letture, nuovi autori e nuove passioni. Leggo ovunque e in qualsiasi momento. “Se mi state cercando mi troverete tra gli scaffali di una biblioteca con in mano un libro.”