Gialli Contemporanei

Il ritorno del marinero di Emilio Martini, Anno 2018

Lug 19, 2018 Antonia Del Sambro
Trama 84
Suspense 80
Scrittura 82
82
Il nostro voto 82

IL RITORNO DEL COMMISSARIO BERTE’ IN LIGURIA

Viaggiare in lungo e largo per poi trovare la morte proprio a casa, in un posto incantevole e in una grigia giornata autunnale. E così che viene ritrovato il corpo senza vita di Sebastian Scettro, detto il Marinero, appartenente a una delle famiglie più facoltose di Lungariva, splendida località ligure molto apprezzata dai turisti. È novembre e il Marinero giace sulla sua barca a vela con il petto squarciato da tre proiettili. A indagare è chiamato il commissario Gigi Bertè, che proprio in quel momento della sua vita vorrebbe, in realtà, trovarsi in un altro posto e in un altro incarico.

Nonostante l’apatia che lo avvolge e i propri problemi personali, però, il commissario ci impiega non molto tempo a scoprire che Sebastian prima di partire per un lungo viaggio che lo ha tenuto lontano da Lungariva per ben nove anni aveva lasciato dietro di sé una consistente scia di rapporti compromessi e niente affatto affettuosi. I suoi fratelli praticamente lo detestavano, aveva raccolto una denuncia per stupro e frequentava spacciatori e gente dalla fedina penale alquanto compromessa. Per questo, quando anni prima aveva lasciato la città ligure su un piccolo sloop nordico scomparendo per molto tempo nessuno a Lungariva aveva sentito davvero la sua mancanza. Tranne forse la nonna, che non aveva mai disperato di vederlo ritornare e di nutrire per lui un certo affetto.

E il Marinero, in realtà, torna. Torna in una nuvolosa giornata di novembre ma ad attenderlo c’è la morte o la vendetta che porta a essa. Ma chi lo odiava ancora così tanto da sparargli in pieno petto e trasformare il suo ritorno nella sua fine? E perché dopo anni Sebastian Scettro aveva deciso di tornare proprio a novembre e senza avvertire nessuno? Gigi Bertè deve farsi forza e risolvere questo mistero e soprattutto deve sollevare il velo di graziosa incantevolezza che copre l’apparente tranquillità di Lungariva che, in realtà, nasconde faide, segreti e rancori stratificati come ogni altra località del mondo.

Il ritorno del Marinero segue il successo di Invito a Capri con delitto ambientato nella bellissima isola campana e sempre con il personaggio del commissario Bertè a tenere viva l’attenzione del lettore.  Il quale si ritrova oltre che affascinato da una trama ricca anche da un prodotto letterario che porta il nome di uno scrittore ma che in realtà nasconde il lavoro di due sorelle milanesi, Elena e Michela Martignoni, innamorate della Liguria dove hanno trascorso le vacanze fin da piccole. E infatti, a tanti lettori attenti non sarà sfuggito, di certo, l’assonanza e la descrizione di Santa Margherita Ligure con Lungariva. Il ritorno del Marinero è il classico giallo estivo che si legge per diletto e con spensieratezza ma che piace proprio per questo e quindi ne vale la pena.

Editore: Corbaccio
Anno: 2018