Noir

Il programma di Davide Staffiero, Anno 2018

Mag 03, 2018 Antonia Del Sambro
Trama 81
Suspense 90
Scrittura 87
86
Il nostro voto 86

IL PROGRAMMA, UN BUON ESORDIO PER DAVIDE STAFFIERO

É bello e particolare questo giallo ai limiti dell’horror. L’inquietudine che vi serpeggia è ben dosata ed è il vero punto di forza dell’intera storia. Chi non ha mai dovuto combattere con la propria natura? Chi almeno una volta nella vita non si è ritrovato a fare i conti con i propri demoni interiori? L’idea di base di Il programma non sarebbe neanche così originale ma Staffiero ha il grande merito di averla saputa sviluppare attorno a un personaggio davvero originale: un pensionato afflitto da gravi paranoie. Il signor Bloch. Un uomo solitario, affatto socievole e del tutto metodico in ogni giorno della sua vita e in tutti i suoi comportamenti.

La suspense arriva quando il piccolo, ordinato e ripetitivo mondo di Bloch subisce una serie di imprevisti tanto banali quanto terribili agli occhi del protagonista che smette di sentirsi “al sicuro” e inizia a subire la vera vita interiore e esteriore che aveva così pervicacemente tenuta fuori tramite sovrastrutture psicologiche e irreali.

Cosa succederà al povero signor Bloch?

Tra mostri interiori e battaglie personali Il programma lascia i lettori disorientanti per la costruzione della trama e per l’inquietudine che l’autore sa regolare fin dalle prime pagine. Un noir raffinato, molto originale e senza dubbio scritto con uno stile che a volte richiama l’onirico e l’immaginario.

Un buon lavoro di esordio che Davide Staffiero ha saputo spalmare anche nella giusta quantità di pagine, un pregio che dà sicuramente un valore aggiunto a tutto il romanzo.

Editore: Eclissi editrice
Anno: 2018