Altre forme di giallo

Drew e Chiaro di Luna, i racconti di Buendia Books di Andrea Monticone e Andrea Castaldi, Anno 2018

Nov 30, 2018 C.A. Brera

DREW di Andrea MONTICONE

TRAMA 95
SUSPENSE 85

SCRITTURA: 80

Andrea, chiamato Drew, è un musicista fallito. Sta per lasciare una Londra deludente e decadente, in cui tutte le sue belle speranze si sono dissolte in pochi anni. Torna a Torino, la città natale, dove lo aspettano i ricordi dolce-amari dell’adolescenza.

L’autore del racconto ci guida attraverso un malinconico e onirico sentiero nel passato. Un flashback accompagnato da una colonna sonora rock, già vecchia quando Andrea e i suoi amici erano ancora troppo giovani.

Torino è cambiata. Il quartiere operaio della FIAT non ha più quell’aria a metà strada tra il proletario e il borghese, è soltanto un quartiere  popolare colonizzato da negozi cinesi e sexy shop. E la FIAT non esiste più. Che sia un bene o un male Andrea non sa dirlo e, in fondo, non gli interessa. È tornato a casa con uno scopo preciso, un appuntamento col destino, dietro a cui si nasconde un terribile segreto.

 

CHIARO DI LUNA di Andrea CASTALDI

TRAMA: 90
SUSPENSE: 88

SCRITTURA: 75

Se non fosse per le ultimissime pagine – e non dico di più, altrimenti rovinerei la sorpresa- questo racconto potrebbe essere tratto dai tanti episodi di cronaca nera che leggiamo sui giornali.
Un uomo follemente possessivo, le violenze domestiche, una famiglia appena nata e già condannata alla distruzione.

Chiaro di Luna è breve e non c’è tempo per approfondire il passato dei protagonisti. Ciò che conta é il presente, ma c’è qualcosa di sinistro, incombente e non del tutto a fuoco nel presente di Beba, la protagonista.
Questo è il primo racconto dello scrittore  Andrea Castaldi, che punta tutto sul colpo di scena in stile cinematografico.

Potrebbe essere una fiaba noir della buona notte per appassionati di fantasy crime.