Noir

Bad Panda. L’istinto del lupo di Luca Bonisoli, Anno 2019

Mar 14, 2019 Antonia Del Sambro
Trama 91
Suspense 85
Scrittura 88
88
Il nostro voto 88

ODI ET AMO PER AGATINO

A volte nella vita di qualcuno succede che i conti con il proprio passato non tornino affatto e che il destino venga a chiedere una salatissima parcella anche quando si pensa di essere troppo vecchi per saldare qualsivoglia cosa. Agatino, ispettore sessantenne di un commissariato della periferia di Milano, è una di queste persone. Un uomo che ha un passato non proprio limpido in cui gli atti di violenza e di forza erano quasi all’ordine del giorno e un presente che lo vede pericolosamente in sovrappeso, tanto che il suo soprannome è Bad Panda, e dove anche la sua psiche sembra perdere un colpo dopo l’altro. Però proprio a lui viene affidato un caso estremo. Un percorso investigativo che lo porta in un ginepraio di violenze e brutture, di mercenari e fuorilegge, di verità pericolose e segreti ancora più letali. Riuscirà Agatino a venirne fuori o il suo scomodo e prepotente passato lo schiaccerà fino a compromettere inevitabilmente anche il suo futuro?

Il grosso agente scosse la testa; non riuscì, neanche imponendoselo, a non sorridere dell’incredibile e autolesionistica caparbietà del suo amico e superiore, la cui motivazione sinceramente gli sfuggiva.

Luca Bonisoli fa un lavoro di fino in questo giallo che parte come metropolitano ma diventa pagina dopo pagina qualcosa di assolutamente elaborato e dove i differenti piani di narrazione offrono al lettore una panoramica totale su psicodrammi personali, dark web, intrighi internazionali e violenza diffusa. L’autore, però, è bravissimo a toccare piano quelle parti che potrebbero risultare troppo forti e a stemperarle proprio con la sfaccettata personalità del protagonista. Un protagonista, che sia bene intenso, a cui è difficile affezionarsi e al quale non si possono perdonare tanti aspetti della sua esistenza ma che sa sempre, comunque, quando sbaglia e dove c’è il Male. E forse è questa discromia a rendere affascinante Agatino perché nonostante lui per primo non sia l’angelo della pace quello che desidera maggiormente è una giustizia per tutti.

Bad Panda. L’istinto del lupo ha tante caratteristiche e risvolti che ammaliano il lettore per tutto il libro, dalla costruzione dei personaggi, anche quelli minori come l’agente Pasquale, alla descrizione meravigliosa delle location che spaziano da un continente all’altro, alla “radiografia” perfetta della Milano contemporanea. E poi Bonisoli scrive con cura, senza eccessi, senza sofismi inutili. Solo buona scrittura per un giallo all’italiana che regge senz’altro qualsiasi confronto con best seller seriali e che narra una storia umana prima di una poliziesca.

Editore: Todaro Editore
Anno: 2019