Dopo un weekend di pausa riprendiamo il blog tour di Brad Meltzer, autore de “L’artista in fuga” ed. Fazi Editore. Prima di noi gli amici di Thriller Cafe, ThrillerNord, Contorni di Noir e MilanoNera vi hanno illustrato alcuni aspetti del romanzo di Meltzer, oggi tocca a noi darvi 5 motivi per leggerlo. Partiamo subito:

1 – Il romanzo di Meltzer è un vero thriller americano pieno di adrenalina, un romanzo con tanta azione che non si stenta ad immaginare come film. Sicuramente sarà il destino del romanzo di Meltzer e sicuramente non manca la suspense che caratterizzano i migliori thriller.

2 – I colpi di scena. Quando pensi di sapere come va, l’autore cambia le carte in tavola, anche per noi lettori voraci di genere che ormai non ci stupiamo più di niente, Meltzer riesce a sorprenderci e farci ricredere sui personaggi.

3 – I personaggi. Sono tanti i personaggi presenti nel romanzo e ben delineati tranne i principali che li conosciamo a mano a mano che avanziamo con la lettura del romanzo. Zig e Nola sono misteriosi, chi per il passato, chi per l’aspetto psicologico. Ed è su quest’ultimo aspetto che Meltzer gioca, aumenta lo spessore introspettivo con l’approfondimento della trama.

4 – Harry Houdini. Nel romanzo è un soprannome, ma lui fu un grande artista della fuga che tra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento ha fatto scuola e storia tra i maghi e presunti tali.

5 – L’ambientazione. La scelta dello scrittore di ambientare il romanzo in ambito militare, ci regala uno spaccato, sicuramente non nuovo, ma molto approfondito specialmente su figure che alcuni non ne sapevano l’esistenza, come l’imbalsamatore e l’artista militare.

Ma in fondo, al di là dei 5 motivi per leggerlo è un romanzo che consigliamo vivamente e che vi terrà incollati. Noi vi ringraziamo e passiamo la staffetta di questo blog tour Stamberga d’inchiostro per l’ultima tappa.

Buon blog tour!